Commenti pubblicati su Newscamp.info

 

 

Testa Piero scrive:
8 settembre 2015 alle 13:24

Concordo pienamente con quanto scritto sopra, volevo solo aggiungere che oltre l’arroganza e la viltà, siamo in presenza di persone rozze e senza sensibilità, perché affermare “uccidiamoli tutti” ad una associazione che solo l’anno scorso il dolore lo ha già provato, oltretutto perdendo un socio andando a fare della beneficenza, significa esprimere tutta la grettezza possibile. Così ho deciso che quest’anno i soldi del biglietto d’ingresso al salone di Parma li devolverò, con grande piacere, ad Arance di Natale, saluti Piero

 

 

Angela Cascioli scrive:
8 settembre 2015 alle 13:25

Dire di essere indignata è poco ma non voglio scendere al loro basso livello per dire cosa sono, rispondo con le loro parole “cacciateli please”.non sono degni di occupare un posto di rilievo e di lavoro.
Angela

 

 

amedeo zaccari scrive:
8 settembre 2015 alle 14:28

Ritengo che oggi piu’ che mai le questioni sociali e soprattutto chi si adopera per sostenerle non debbano essere trascurate anche in un contesto,come quello del salone del camper, dove si vorrebbe far pensare solo alle cose belle.Allora perché non dare spazio “alle arance di natale” associazione che ha dimostrato con proprio “sacrificio”l’assoluta bonta’ dei propi intenti?
Mi schiero dalla parte di questa associazione biasimando la scelta di Parma Fiere,sperando che ci sia ,magari all’ultimo momento,un giusto ripensamento.
Amedeo Zaccari(uno che crede e che fa)

 

 

Massimo Borghi scrive:
8 settembre 2015 alle 16:16

Vergognoso quanto sta accadendo!

 

 

Doppia vela scrive:
8 settembre 2015 alle 21:32

Ben ricordo il dramma di quel genovese ucciso….era mio concittadino.E BEN ricordo che al Salone lo scorso anno,oblio completo per un camperista/volontario ucciso…. gia il Salone deve essere solo business, il lato umano non crea profitti…forse

 

 

Paolo May scrive:
9 settembre 2015 alle 15:57

Direttore, mannaggia a lei!

Anche il titolo “Ca M’enerve” è tutto un programma.

 

 

Marco Vighezzi scrive:
9 settembre 2015 alle 18:37

hanno ucciso la pietà.

Rinuncio a visitare il salone del camper 2015, spero che altri camperisti faccino lo stesso!

 

 

G&G&S scrive:
10 settembre 2015 alle 13:11

Fantastico!
È incredibile quello che accade per una semplice richiesta di partecipazione ad una fiera, seppure “importante “ come quella di Parma.
Al di la della “minaccia” che ha del ridicolo soprattutto per chi lo ha scritto è comunque altamente offensiva per la dignità di una qualunque associazione, figurasi per una O.N.L.U.S. come la nostra e per tutti coloro che ne fanno parte.
Detto questo, credo che la domanda da porsi dopo i comunicati stampa dell’Associazione che danno risalto all’elemento cabarettistico della vicenda “perché?”.
• Forse non siamo stati simpatici in passato e non lo siamo ora;
• Forse disturbiamo qualche produttore di marmellata (mi sembra che non ci siano in elenco espositori);
• Forse ci sono ragioni politiche (ma noi non facciamo politica, nel nostro regolamento è assolutamente vietato parlarne).
Quindi?
Quindi, se ne facciano una ragione se continueremo a portare all’attenzione dei media la nostra vicenda, sino a quando non presenteranno pubbliche scuse.

 

 

chiudi